Piccolo dizionario della Stregoneria, mitologia ed esoterismo



Questo e` un piccolo dizionario in cui sono elencati i significati di alcune parole e concetti che spesso incontriamo quando parliamo di Stregoneria ed esoterismo, ed e` anche naturalmente ricco di creature misteriose e mitologiche appartenenti non solo alla tradizione occidentale ma anche a quella orientale.
Molte definizioni hanno un link di rimando per approfondire l`argomento poiché tanti di essi sono già stati trattati in altri punti del blog, pertanto qui troverete soprattutto la definizione sintetica e il link che vi porta all`approfondimento.
In questo piccolo dizionario si cerca di raccogliere più termini ed informazioni possibili su qualunque argomento affine alla spiritualità ed agli studi esoterici, alla criptozoologia, alla demonologia, alla stregoneria, all`angelologia, alle creature mitologiche, alle leggende, alle religioni e molto altro. In questo modo chiunque voglia scoprire il significato di un termine può trovare qui le delucidazioni che gli occorrono.
Le informazioni qui presenti sono descrizioni oggettive e neutrali, prive della mia personale opinione.

Questo dizionario e` in continua lavorazione ed in continua espansione, quindi viene aggiornato spesso. Presto saranno aggiunte nuove definizioni ed illustrazioni, e saranno arricchite alcune di quelle già presenti.

Buona lettura!


A

Alchimia: scienza esoterica che includeva chimica, fisica, astrologia, medicina, metallurgia. E` il pensiero precursore della chimica e della metodologia scientifica che unì la scienza alla metafisica. Gli alchimisti erano alla ricerca della generazione della vita, dell`onniscenza, della panacea (la cura a tutte le patologie), della trasmutazione e della pietra filosofale. Il primo obiettivo era la trasformazione del piombo, a rappresentanza del negativo, in oro, che rappresenta il positivo. La trasmutazione non aveva un significato solamente materiale ma anche spirituale.
In Alchimia spiccano i nomi di Teofrasto Paracelso, Cagliostro, Giordano Bruno, San Tommaso d`Aquino, Bacone, il Parmigianino.
L` Alchimia ha come fulcro centrale il ciclo di nascita e morte e di trasformazione, ben rappresentato dall` Oroboro.
Per ottenere la pietra filosofale gli Alchimisti si servivano dell` opus alchemicum suddiviso in 7 procedimenti, divisi in tre fasi ed in quattro operazioni.
Secondo l` Alchimia attraverso questi sette procedimenti la materia prima mescolata con zolfo e mercurio (due sostanze ritenute primordiali) e poi scaldata nell` athanor (la fornace, il crogiuolo, degli alchimisti) va incontro a trasmutazione.
I sette procedimenti sono:

- putrefazione (prima operazione)
- calcinazione (seconda operazione)
- distillazione (terza operazione)
- sublimazione (quarta operazione)
- soluzione (prima fase)
- coagulazione (seconda fase)
- tintura (terza fase)

Il numero della fasi varia da 3 a 12, la scelta fatta dall` Alchimista non e` casuale ma bensì legata alla Numerologia (clicca qui per approfondire sulla Numerologia ed il significato dei numeri).

La celebre formula alchemica "solve et coagula", simboleggia anche la rigenerazione di se stessi. Con solve si esprime la rottura degli elementi, con coagula gli elementi dispersi nella fase solve si riuniscono e vanno incontro a nuova sintesi. Inoltre il solve et coagula esprime la trasformazione di una nuda pietra in oro, ovvero trasformare uno stolto in un illuminato.

I tre stadi fondamentali in Alchimia sono Nigredo, Albedo e Rubedo:

- Nigredo (Opera al nero): la materia si dissolve andando incontro a putrefazione, questo stadio e` simboleggiato dal corvo. Questo stadio e` associato alla notte.

- Albedo (Opera al bianco): la sostanza si purifica e va incontro alla sublimazione, questo stadio e` simboleggiato dal cigno. Questo stadio e` associato all` aurora.

- Rubedo (Opera al rosso): la materia si ricompone questo stadio e` simboleggiato dalla fenice, che rinasce dalle proprie ceneri ricordandoci che "nulla si crea e nulla si distrugge, ma tutto si trasforma" ed esprimendo il concetto visto sopra di "solve et coagula". Questo stadio e` associato al tramonto.


Come abbiamo detto l` Alchimia tiene anche in considerazione l` Astronomia, ed attribuisce a ciascun pianeta un metallo, su cui appunto il pianeta domina.


Luna: Argento
Sole: Oro
Mercurio: Mercurio
Marte: Ferro
Venere: Rame
Saturno: Piombo
Giove: Stagno

In Egitto vi fu grande attività alchemica, e l`unione con le divinità Greche generò la figura di Ermete Trimegisto (Hermes - Thoth, Ermes tre volte il grande). A Trimegisto e` stata attribuita la scrittura di quarantadue libri e di trattati di magia. Di questi scritti ne rimangono solo alcuni frammenti.
La Tavola di Smeraldo (anche detta Tavola Smeraldina) di Ermete Trimegisto e` considerata la base da cui iniziare per tutti coloro che si interessano all` Alchimia. La tradizione vuole che la tavola fosse stata incisa da Ermete usando la punta di diamante e che fosse stata ritrovata dalla moglie di Abramo, Sara, o da Alessandro il Grande, nella tomba di Ermete Trimegisto. Il Testo della Tavola di Smeraldo e`:

"Il vero senza menzogna, è certo e verissimo.
Ciò che è in basso è come ciò che è in alto e ciò che è in alto è come ciò che è in basso per fare i miracoli della cosa una. E poiché tutte le cose sono e provengono da una, per la mediazione di una, così tutte le cose sono nate da questa cosa unica mediante adattamento. Il Sole è suo padre, la Luna è sua madre, il Vento l'ha portata nel suo grembo, la Terra è la sua nutrice. Il padre di tutto, il fine di tutto il mondo è qui. La sua forza o potenza è intera se essa è convertita in terra. Separerai la Terra dal Fuoco, il sottile dallo spesso dolcemente e con grande industria.  Sale dalla Terra al Cielo e nuovamente discende in Terra e riceve la forza delle cose superiori e inferiori. Con questo mezzo avrai la gloria di tutto il mondo e per mezzo di ciò l'oscurità fuggirà da te. È la forza forte di ogni forza: perché vincerà ogni cosa sottile e penetrerà ogni cosa solida. Così è stato creato il mondo. Da ciò saranno e deriveranno meravigliosi adattamenti, il cui metodo è qui. È perciò che sono stato chiamato Ermete Trimegisto, avendo le tre parti della filosofia di tutto il mondo. Completo è quello che ho detto dell'operazione del Sole."

Una trasmutazione famosa e che prevede l`iniziazione e il cambiamento interiore dell` Alchimista e` la formula espressa tramite l`acronimo V.I.T.R.I.O.L.U.M., "vista interiora terrae rectificando invenies lampidem veram medicina", che significa "visita le viscere della terra e rettificando troverai la pietra nascosta che racchiude la vera medicina". 


Alfabeto tebano: spesso chiamato "alfabeto delle Streghe" ed utilizzato soprattutto (ma non solo) dagli appartenenti alla Wicca, e` un alfabeto le cui origini sono poco note ma antiche, la sua esistenza risale ai tempi di Cornelio Agrippa che lo menziona nel "Tre libri di filosofia occulta". Il suo uso e lettura non e` semplice come sembra, la lettura e la scrittura originale infatti seguono delle regole ben precise anche di grammatica e fonetica note ormai a pochi. Modernamente viene usato soprattutto come "alfabeto segreto" che non segue la grammatica tebana.

Akuma (悪魔): concetto di diavolo nella tradizione giapponese, e` dunque uno spirito maligno.

Amuleto: l`amuleto e` un oggetto naturale a cui vengono attribuite proprietà magiche, ad esempio un cristallo, una piuma, una radice, ecc. Non vanno confusi con i talismani, che sono invece "manufatti" (per approfondire trovi la definizione di Talismano sotto la lettera T).

Ankh: detta anche "chiave della vita", appartiene alla simbologia egizia e simboleggia appunto la vita. Spesso lo ritroviamo nelle raffigurazioni delle divinità egizie. Nel kemetismo, neopaganesimo che riprende la religione egizia, simboleggia anche la reincarnazione e l`unione dei principi cosmici.

Angelologia: e` lo studio delle dottrine che riguardano gli Angeli, presenti non soltanto nella religione cristiana ma anche in quella assiro-babilonese, giudaica ed iranica. Nella tradizione giudaico-cristiana gli Angeli corrotti e quindi caduti dal Regno Celeste divengono demoni. Gli Angeli sono suddivisi in gerarchie, di cui si parla del De coelesti hierarchia del V secolo attribuito a Dionigi Areopagita e nel Summa Theologiae di Tommaso d`Aquino, scritto nel periodo 1265-1274.
Ogni gerarchia contiene tre ordini che si basano sulla vicinanza a Dio e corrispondono ai nove ordini angelici riconosciuti dal Papa Gregorio I:

Prima sfera: Serafini, Cherubini , Troni
Seconda sfera: Dominazioni, Virtù, Potestà
Terza sfera: Principati, Arcangeli, Angeli

Serafini: il loro amore per Dio emana una luce immensa, tanto grande che solo Dio può guardarli, e cantano lodi al Signore oltre che la musica delle sfere, che armonizza e regola il movimento del cielo.
Cherubini: molto vicini a Dio, sono guardiani dell`Eden e del trono di Dio e dunque dediti alla protezione. Risiedono nel cielo stellato dello zodiaco e sono dunque anche guardiani della luce e delle stelle. Traducono in riflessioni le intuizioni del Serafini.
Troni: mettono in atto la giustizia divina, il loro luogo e` il settimo cielo (orbita di Saturno) e mettono in opera il pensiero e la sapienza dei Cherubini.

Dominazioni: regolano i compiti degli Angeli inferiori e costituiscono l`esercito dell` Apocalisse. Gli ordini che ricevono giungono da Serafini, Cherubini o da Dio ed hanno il compito di mantenere in ordine il Cosmo.
Virtù: risiedono nella sfera orbitale di Marte e hanno l`aspetto di lampi di luce ispirando gli uomini nei campi della scienza e dell`arte.
Potestà: estendono il loro dominio sul Sole, sono simili a vapori nebbiosi e possono essere di diversi colori, sono custodi della storia ed elementi portanti della coscienza. In questo gruppo troviamo gli Angeli della nascita e gli Angeli della morte. Sorvegliano la distribuzione di poteri all`umanità e si interessano gli studi di teologia, filosofia e religione.

Principati: esercitano i loro influssi nell`orbita di Venere ed hanno l`aspetto di raggi di luce. Sono Spiriti della storia e del tempo, guardiani degli scambi, del commercio, della politica. Scelgono chi in un determinato periodo deve governare.
Arcangeli: il loro influsso arriva fino a Mercurio, sono amministratori e consiglieri.
Angeli: il loro influsso sull`orbita della Luna li rende più vicini alla Terra, sovraintendono le occupazioni degli uomini e svolgono il compito di messaggeri.

Arcangeli: anche detti Spiriti di Luce e Spiriti Celesti, il loro ruolo e` quello di essere messaggeri ed intermediari (il termine Angelo infatti deriva da anghelos, che significa appunto messaggero), e spesso l`uomo gli ha anche attribuito il compito di proteggere. Rispetto agli Angeli, gli Arcangeli operano su un livello più sottile e sono Michael, Raphael, Gabriel (a capo delle Gerarchie), Samael, Anael e Sachiel (Reggenti della Terra, governano i quattro Elementi), che oltre ad essere Arcangeli sono anche Cherubini o Serafini.

Arcani maggiori: gli Arcani Maggiori sono numerati da 0 a 22 e fanno parte del mazzo dei Tarocchi, usati nell`arte divinatoria della chiromanzia. Per approfondire clicca qui.

Andras: demone classificato nell` Ars Goetia come Gran Marchese dell`inferno, semina la discordia tra le persone, solleva problemi e dissensi. E` rappresentato con un corpo umano, ali da Angelo ed il volto da civetta, gufo o corvo, spesso seduto sul dorso di un lupo nero e con una spada appuntita e luccicante. E` al comando di trenta legioni infernali ed e` il sessantatreesimo demone sui settantadue descritti da Salomone. E` considerato un demone altamente pericoloso che può uccidere colui che evocandolo non prende le giuste precauzioni e i suoi eventuali assistenti. Lo troviamo dunque nell` Ars Goetia e nella Clavicula Salomonis ma anche nel Pseudomonarchia daemomum di Johann Weyer (medico, occultista e demonologo, allievo di Cornelio Agrippa ed il primo a pubblicare contro la persecuzione delle streghe e degli eretici proponendo di mutare la pena di morte in rieducazione) e citato in alcuni scritti di Jacques Collin de Plancy (occultista, demonologo e scrittore francese autore del Dictionnarie infernal).

Animale totemico: gli animali totemici sono alleati astrali molto potenti e molto importanti non solo per chi si dedica all`Arte ma anche per chi da` un senso più spirituale alla vita, e magari pratica anche la meditazione.
Gli animali totemici sono presenti in numerose culture, ed e` una credenza molto sentita nelle tribù degli Indiani d`America.
Secondo gli i Nativi Indiani abbiamo nove animali guida: uno per ogni punto cardinale, uno per ogni elemento naturale (Nord, Est, Sud, Ovest, Centro, Terra, Cielo) e due, uno a destra e uno a sinistra, che ci accompagneranno per sempre.
Alcune Streghe quindi hanno più animali totemici, mentre altre ne hanno solo uno.
Non c`e` un limite agli animali totemici, tuttavia e` bene imparare a lavorare con loro poco a poco e prendendoci tutto il tempo necessario per conoscerli e fare esercizi con loro. Meglio uno alla volte che tutti insieme!
Ci proteggono nei piani sottili, laddove e` davvero importante essere protetti, e ci aiutano dandoci caratteristiche di cui abbiamo bisogno (forza, saggezza e cosi via a seconda degli animali totem). Da non dimenticare che possono anche essere ottimi messaggeri ed osservatori! Inoltre possiamo far nostre alcune delle loro caratteristiche (es: lupo = cooperazione di gruppo, forza, ecc). Anche in questo caso si dimostreranno eccellenti maestri.
Il migliore metodo e` incontrarli nella meditazione, perciò prima di ricercare l`animale totemico dovremo aver già fatto pratica con le tecniche meditative. Prima di incontrare l`animale totemico possiamo informarci su alcuni animali e studiarne le loro caratteristiche, gli habitat, l`alimentazione e cosi` via.
Per approfondire il tema degli animali totemici clicca qui.

Ars Goetia: vai alla definizione di Goetia.

Astaroth: demone della prima gerarchia secondo Sebastien Michaelis (inquisitore francese) e Duca infernale, e` descritto nel Lemegeton di Salomone come un demone molto potente e lo ritroviamo nell` Ars Goetia e nel Dictionnaire infernal (dove e` rappresentato come un uomo nudo dotato di ali da drago, possiede le gambe ed una coda da serpente, reca una corona sul capo e stringe un serpente in una mano). E` a capo dei Gamchicolh (spiriti impuri perturbatori di anime, classificazione della cabala) ed e` il demone che tenta gli uomini nella pigrizia, nella razionalizzazione della filosofia e nella vanità. E` esperto in scienze matematiche e lavori manuali, può rendere gli uomini invisibili e far scoprire loro tesori nascosti. Il suo avversario e` San Bartolomeo, che resistette alle sue tentazioni. Il suo nome probabilmente deriva dalla dea Astarte.

Aura: campo bio-elettromagnetico di radiazione luminosa invisibile ad occhio nudo che circonda tutti gli esseri viventi e che cambia colorazione in base alle emozioni del soggetto. L`aura segnala problemi di salute ed emotivi di ciascun individuo, ma anche lo stato emotivo di un soggetto.
In caso di aura con squilibri sono efficaci fiori di Bach, Reiki e cristalloterapia.
Imparare a vedere l`aura richiede molto allenamento e la visione deve avvenire solo tramite la visione laterale (bastoncelli). Per approfondire clicca qui.


B

Bacchetta: strumento usato dalle Streghe per dirigere le energie, spesso realizzata in legno di nocciolo e della lunghezza che va generalmente dal gomito alla punta dell`indice. Approfondisci cliccando qui.

Bael: e` un demone ed uno dei sette Principi dell`inferno, e` il Re della zona Orientale dell`inferno ed e` a capo di sessantasei legioni demoniache. Possiede tre teste: una di rospo, una di gatto ed una di umano, la sua voce e` molto roca e rude e pare che sia competente in giurisprudenza e nella scherma. Secondo Francis Barrett, occultista, il suo potere e` più forte in autunno, soprattutto nel mese di Ottobre. Nel libro Dictionnarie Infernal viene rappresentato con otto zampe da ragno. Può rendere invisibili gli uomini che lo evocano o donar loro la saggezza. Secondo alcuni demonologi ed occultisti sarebbe l`assistente di Satana, secondo altri e` Satana stesso. Inoltre era uno degli idoli pagani Fenici e lo ritroviamo nell` Antico Testamento e nella demonologia cristiana.

Banshee: vai alla voce "Fantasma"

Baphomet: anche detto Bafometto, e` spesso stato associato alla figura di Satana sebbene non lo sia affatto. Baphomet non fa parte della gerarchia infernale, e` considerato un demone esoterico. E` stato spesso considerato un idolo pagano e pare che fosse venerato dai Templari una volta iniziati, con ammissione di alcuni di essi. L`origine del nome non e` certa e vi sono numerose teorie al riguardo.
L`illustrazione a fianco di Baphomet e` quella di Eliphas Levi, occultista francese, rappresentata nel suo libro "Dogma e rituale dell`alta magia" (1856).
E. Levi sosteneva che il nome di Baphomet derivasse da una codifica cabalistica: «Il nome del Baphomet dei Templari, che dovrebbe essere pronunciato cabalisticamente al contrario, è composto di tre abbreviazioni: "tem"; "ohp"; "ab"; "TEMpli Omnium Hominum Pacis ABbas, ossia "il padre del tempio della pace di tutti gli uomini".
La figura in questione e` un essere umanoide con testa di capro e dotato seni, con corna ed un pentagramma sulla fronte, dotato di ali e recante sul capo una fiaccola. Su un braccio si legge solve, sull`altro si legge coagula.
Questa figura porta immediatamente alla mente il dio greco dei boschi Pan e cela numerosi significati di natura esoterica, cabalistica ed alchemica.
I serpenti intrecciati simboleggiano invece la Kundalini (energia addormentata alla base della spina dorsale che se risvegliata sale lungo la colonna vertebrale) e l`Oroboro ( il serpente che si morde la coda, simbolo famosissimo e diffuso in ogni popolo ed in ogni epoca ed utilizzato anche in Alchimia, che simboleggia la ciclicità, la morte e la rinascita, l`energia universale che si esaurisce e si rigenera, la perfezione e l`infinito).
La posizione delle sue mani indica invece un passaggio della Tavola di Smeraldo di Ermete Trimegisto: "tutto ciò che sta in basso corrisponde a ciò che si trova in alto, e tutto ciò che si trova in alto, ha una corrispondenza a ciò che è in basso, per compiere i miracoli dell’Uno".
L`autore scrive in merito alla sua rappresentazione: "la capra sul frontespizio porta il segno del pentagramma sulla fronte, con una punta in alto, simbolo di luce, le sue due mani che formano il segno dell’ermetismo, quella rivolta verso l’alto verso la luna bianca di Chesed, l’altra verso il basso in direzione di quella nera di Geburah. Questo segno esprime la perfetta armonia della misericordia con la giustizia. Un suo braccio è femminile, l’altro è maschile come quelli dell’androgino di Khunrath, attributi che abbiamo dovuto unire con quelli del nostro caprone perché è uno e lo stesso simbolo. La fiamma di intelligenza brillante tra le corna è la luce magica dell’equilibrio universale, l’immagine dell’anima elevata sopra la materia, come la fiamma, pur essendo legato alla materia, brilla sopra di essa. L’orrenda testa della bestia esprime l’orrore del peccatore, che agendo materialmente, è l’unico responsabile che dovrà sopportare la punizione, perché l’anima è insensibile secondo la sua natura e può solo soffrire nel momento in cui si materializza. L’asta eretta in piedi al posto dei genitali simboleggia la vita eterna, il corpo ricoperto di squame l’acqua, il semicerchio sopra l’atmosfera. L’umanità è rappresentata dai due seni e dalle braccia androgine di questa sfinge delle scienze occulte".
Baphomet e` una figura che ritroviamo dunque nel satanismo e nella massoneria, ma snaturato completamente dal suo significato originale. La figura di un uomo barbuto simile a Baphomet la troviamo anche in alcune Chiese.
Per approfondire il solve et coagula, la figura di Ermete Trimegisto ed il concetto di Alchimia, vai alla voce "Alchimia".


Baronte: non deve essere confuso con la larva. Il baronte ha un corpo astrale che assume sembianze umane e si nutre, come le larve, assorbendo l`energia fisica e vitale delle persone arrivando al trasmettergli apatia e/o collera. Per leggere la definizione di "larva" vai alla sua definizione.


C

Caffeomanzia: arte divinatoria che prevede la lettura del futuro attraverso fondi di caffè. Si serve un caffè alla turca che deve essere bevuto senza essere zuccherato dalla persona a cui e` destinata la lettura. Si lascia una piccola quantità di caffè sul fondo della tazza e si miscela con i residui del caffè. Si capovolge la tazzina su un piatto e dopo qualche minuto si solleva la tazzina e si guarda l`immagine formata. All` immagine formata corrisponde un significato (es: cerchio = realizzazioni, stella = cambiamenti in positivo).


Camio: demone denominato Gran Presidente dell` inferno nell` Ars Goetia, lo ritroviamo anche nel Lemegeton di Salomone e nel Dicctionarie infernal (edizione del 1863). Governa circa trenta legioni di demoni ed e` un buon disputatore, dona agli uomini la comprensione della lingua di cani, uccelli, bovini ed altre creature, inclusa la comprensione dei suoni emessi dall`acqua. Fornisce risposte vere riguardanti cose che devono avvenire. Quando risponde alle domande sembra che stia su tizzoni ardenti. Il titolo di Presidente indicherebbe un ufficiale che presiede un collegio o una convocazione in quanto nell`epoca in cui si inizio` a parlarne il termine Presidente era usato solo per indicare il significato appena visto. Viene rappresentato come un uccello nero armato di spada, ma può anche prendere le sembianze di uomo.

Candele: le candele sono preziosissime alleate della Strega, che le usa durante incantesimi, rituali, meditazione e anche durante la giornata. Non creano solo una magica atmosfera, ma sono davvero potentissimi aiutanti nel campo della Stregoneria se utilizzate con sapienza. Approfondisci l`argomento cliccando qui.

Cane nero: fantasma che porta un cattivo auspicio, ha l`aspetto di un cane di grossa dimensione, con occhi fiammeggianti. I cani neri sono appartenenti soprattutto alle credenze ed al folklore della Gran Bretagna e della Cornovaglia. Possono anche essere chiamati Skriker, Padfoot o Gytrash. I cani neri sono custodi del Regno dei Morti e spesso sono associati alla Dea Ecate.

Capnomanzia: arte divinatoria che prevede la lettura del fumo. Il fumo può essere quello di un falò, di una miscela di erbe fatte bruciare (con coscienza ed attenzione) o di un incenso. Per approfondire clicca qui.

Caricare: operazione che avviene dopo la purificazione (non sempre) e che prevede la carica dell`oggetto con energia diretta verso lo specifico obiettivo che abbiamo: si passa energia ad un oggetto dando anche una "dritta" su come dovrà essere usata tale energia. Approfondisci qui.

Cartomanzia: la cartomanzia e` una disciplina divinatoria molto antica che prevede l`uso di lame (carte) divise in Arcani maggiori ed Arcani minori se abbiamo a che fare con il tradizionale mazzo di tarocchi. Esistono numerosi schemi da seguire durante la seduta, in base al tipo di lettura che vogliamo fare. E` possibile fare letture di cartomanzia a distanza. Approfondisci l`argomento cliccando qui.

Casa infestata (Haunted house): appartamento / villa / castello infestati da spiriti che sono ancora legati ad essi o ad un oggetto presente in quella casa. Non tutte le infestazioni sono benigne ed esistono casi di luoghi infestati non da fantasmi ma bensì da demoni o coinvolte in poltergeist. Le case dichiarate infestate sono moltissime e presenti in tutto il mondo, sono luoghi in cui spesso gli appassionati di paranormale e gli scienziati curiosi effettuano ricerche nella speranza di poter finalmente chiarire l`origine del fenomeno ed avere conferme sull`esistenza della vita dopo la morte.
Una casa e` dichiarata infestata quando e` coinvolta in una serie di fenomeni paranormali: oggetti che si spostano da soli, voci e musiche con origine sconosciuta, luci ingiustificate, ombre, rumore ingiustificato di passi, apparizioni di vario genere, aggressioni a persone da parte di forze invisibili ecc. I fenomeni descritti devono essere attentamente verificati e prima di tutto va ricercata una spiegazione scientifica, tuttavia esistono molti casi in cui la scienza non ha potuto fornire soddisfacenti spiegazioni.
La stessa definizione e` applicabile per il concetto di luogo infestato.

Catoptromanzia: arte divinatoria simile alla cristallomanzia ma che prevede l`uso di uno specchio nero, possibilmente convesso. Per approfondire l`uso divinatorio e magico degli specchi clicca qui.

Cerchio: viene tracciato dalla Strega prima di un rituale e di un incantesimo per creare una "separazione" dal mondo terreno e per proteggersi dalle energie negative che si trovano al di fuori del cerchio. Inoltre il cerchio trattiene le energie finché la Strega non e` pronta per liberarle.
Prima di iniziare un`operazione magica o un rituale la Strega chiude il cerchio, alla fine di un`operazione magica o di un rituale lo apre.
Quando si chiude il cerchio si invitano le 4 direzioni ed i 4 Elementi corrispondenti (clicca qui per approfondire). Si possono inoltre invocare i Guardiani delle Torri, gli Angeli e delle divinità.
Quando si apre il cerchio e` d`obbligo ringraziare e congedare le energie che abbiamo chiamato! Il cerchio si apre partendo dallo stesso punto in cui si e` partiti per chiuderlo.
Il cerchio può essere tracciato con un dito, con la bacchetta, con un gesso, con del sale, con dei cristalli, con uno spago con l` Athame o con il bastone. La mano da usare e` quella dominante (destra nei destrorsi e sinistra nei mancini).
Generalmente per ogni punto cardinale si mette una candela del colore che corrisponde all` Elemento associato al punto cardinale (rosso per il fuoco, verde per la terra, ecc).

Chakra: sono i centri energetici che presiedono alla sfera emotiva, psichica ed alle funzioni organiche di ciascuno di noi. I Chakra principali sono 7 e ad ognuno corrisponde un colore. Anche gli animali, clicca qui.
naturalmente, hanno i Chakra. Per approfondire

Chakra della corona, Sahasrara: e` di color porpora e la parte del corpo ad esso associata e` il cervello ed il sistema nervoso centrale. E` legato allo Spirito Superiore.

Chakra del terzo occhio, Ajna: e` di colore indaco e la parte del corpo ad esso associata e` la fronte, zona in cui e` situato. Ad esso e` associato l`intuito.

Chakra della gola, Vishuddha: e` di colore blu e la parte del corpo ad esso associata e` la gola, zona in cui e` situato. Ad esso e` attribuita la comunicazione.

Chakra del cuore, Anahata: e` di colore verde o rosa e la parte del corpo ad esso associata e` il cuore. E` situato sul petto. Ad esso sono attribuite la guarigione e la crescita. Ad esso e` associato l`elemento Aria.

Chakra del plesso solare, Manipura: e` di colore giallo e la parte del corpo ad esso associata e` l` apparato digerente, e` situato nell`addome. Ad esso sono attribuiti l`intelletto, la potenza, la volontà e la personalità, ed e` associato all`elemento Fuoco.

Chakra sacrale, Swadisthana: e` di colore arancione e la parte del corpo ad esso associata sono la milza e le gonadi, zona in cui e` situato. Ad esso e` attribuita la riproduzione, la sessualità, il desiderio. Ad esso e` associato l` elemento Acqua.

Chakra della radice, Muladhara: e` di colore rosso e le parti del corpo ad esso associate sono l` apparato escretore e gli arti inferiori, zona in cui e` situato. Ad esso e` attribuita l` energia vitale e la sicurezza, la stabilita`, la sopravvivenza. E` associato all`elemento Terra.

Chiaroudienza: capacità di sentire voci ed altri suoni provenienti dal passato, dal futuro, da defunti o da altre entità.

Chiromanzia: e`un`arte divinatoria che prevede la lettura delle linee della mano, la forma delle dita, delle unghie ecc per stabilire le caratteristiche ed il futuro di un individuo. Clicca qui per leggere un`introduzione sull`argomento.

Colpo di ritorno: "ad ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria", tutto, anche nella Magia, torna indietro triplicato, nel bene e nel male. Ogni nostra azione avrà una ripercussione su noi stessi, quindi va ben tenuto a mente che "chi semina vento, raccoglie tempesta".

Cristallomanzia: e` un`arte divinatoria che prevede l`osservazione di uno specchio nero, una sfera di cristallo o un bicchiere di vetro contenente acqua. Clicca qui per approfondire.

Cristalloterapia: disciplina appartenente alla medicina alternativa che prevede l`applicazione di gemme e cristalli su determinati punti del corpo (corrispondenti ai Chakra) per aiutare a combattere problemi di origine psicofisica. Per approfondire il tema dei cristalli e delle loro applicazioni in Stregoneria e Cristalloterapia ti consiglio di dare un`occhiata al Manuale delle pietre.


D

Decotto: si preparano decotti con le parti dure della pianta, come le radici o i frutti legnosi (anice ad esempio), oppure con erbe fresche (non essiccate). Con la decozione lasciamo bollire per 5 minuti in acqua la parte vegetale che ci occorre, poi togliamo dal fuoco e lasciamo riposare per 10 minuti. A questo punto filtriamo e dolcifichiamo. Sbirciando nella Cucina della Strega potrai scoprire ricette di deliziosi decotti, ma anche di infusi e tisane salutari e gustose.

Demonologia: dottrina che si occupa dello studio dei demoni, che secondo la tradizione giudaico-cristiana sono Angeli caduti. Possono essere classificati nel pantheon infernale suddividendoli in legioni (gerarchie). Ogni demone e` caratterizzato da peculiari caratteristiche e capacità, ed ogni demone ha un suo sigillo sfruttato spesso da chi opera nel campo della magia nera. I demoni sono presenti in moltissime religioni e culture ed assumono caratteristiche diverse in base alla religione di appartenenza. Esistono quindi demoni della mitologia egizia, assira, sumera, etrusca, buddista, ebraica, greca, induista, ecc.
Spesso alcune rappresentazioni di demoni sono state "ispirate" da divinità appartenenti ad antiche religioni (celti, fenici, greci e romani soprattutto).
Secondo la tradizione cristiana gli Angeli caduti sarebbero guidati da Lucifero, assimilabile all`immagine di Satana (ma secondo dei movimenti esoterici Lucifero e Satana sarebbero due entità diverse. Satana infatti viene identificato come colui che lavora per vincolare gli uomini alla terra e occultarne le origini spirituali, mentre Lucifero e` il tentatore che agisce sulle passioni interiori dell`uomo tentandolo nel soddisfacimento di passioni malsane).
Nella tradizione romana Lucifero e` invece il dio del mattino e della luce, portatore di luce (lux ferre).
Secondo alcuni movimenti esoterici sarebbe invece detentore di sapienza inaccessibile per gli uomini comuni.
Nella tradizione neo-pagana Lucifero e` figlio, fratello e consorte di Diana e può avere tre aspetti: Cornuto (simile al Cernunnos celtico, dio dei boschi e della selvaggina, della fertilità, della vita e della morte), Incappucciato (dio del bestiame, della flora e del raccolto) e Anziano (saggio guardiano dei santuari).
Chiarita dunque la figura di Lucifero in base alla religione di appartenenza, vediamo ora la gerarchia dei demoni.

Secondo la classificazione occidentale di Francis Barrett (1800) i demoni sono divisi in nove gradi:

- falsi dei che vogliono essere adorati
- spiriti che ingannano attraverso predizioni e divinazioni
- vasi di collera o scelleratezza, creatori di cose malvagie
- vendicatori del male
- ingannatori
- potenti dell`aria
- furie
- inquisitori
- seduttori

Secondo la cabala invece esistono sette categorie di demoni, divise poi in dieci gruppi capeggiati da un demonio:

- demoni di fuoco (vivono nelle regioni più remote dell`inferno)
- demoni dell`aria (volano e vivono intorno agli uomini)
- demoni della terra (si mescolano agli uomini per tentarli)
- demoni dell`acqua (vivono nei mari, nei laghi e nei fiumi e sono causa di naufragi e temporali)
- demoni sotterranei (vivono nei pozzi, sono causa di eruzioni vulcaniche e terremoti)
- demoni delle tenebre (vivono lontani dal sole)
- demoni del ghiaccio (abitano i ghiacciai)

I dieci gruppi in cui sono suddivise le sette categorie della cabala sono:

1) Thamiel, spiriti in rivolta capeggiati da Moloch
2) Chaigidei: spiriti della menzogna sotto la guida di Belzebù
3) Satariel: spiriti della falsità, guidati da Lucifero
4) Gamchicolh: spiriti impuri perturbatori di anime, governati da Astaroth
5) Galb: spiriti incendiari della collera governati da Asmodeo
6) Tagaririm: spiriti litigiosi della discordia capeggiati da Belphegor
7) Harab: spiriti corvi della morte, ribelli governati da Baal (anche detto Bael)
8) Samael: spiriti battaglieri della ferocia sotto la guida di Adramelech
9) Iamaliel: spiriti osceni governati da Lilith
10) Reshaim: spiriti malvagi e crudeli capeggiati da Nahenia. Sono suddivisi ulteriormente in:
Gheburim: spiriti violenti
Raphaim: spiriti vili
Anacim: spiriti anarchici

Nella pratica magica detta Ars Goetia e nel Dicctionarie Infernal (libro sulla demonologia), i demoni sono classificati secondo una precisa gerarchia (Re, Principi, Presidenti, Duchi, Cavalieri e Marchesi) e sono messi a capo di legioni infernali. Per approfondire vai alla voce "Goetia".

Dhampir: termine usato in Serbia per indicare i figli nati dall`unione di un vampiro con un umano. Sono in grado di trovare i luoghi in cui si nascondono i morti viventi.

Divinazione: la divinazione e` la pratica che consente di conoscere il futuro attraverso diversi mezzi. Il destino non e` un libro scritto indelebile e la divinazione e` un mezzo utile che ci segnala le conseguenze, positive o negative, che ci saranno se continueremo la nostra vita in un certo modo. La divinazione e` una pratica molto antica e le arti divinatorie sono molteplici. Clicca qui per approfondire.

Dōbutsu uranai (動物占い): arte divinatoria giapponese che prevede l`associazione di un individuo ad un animale a seconda della data di nascita. L`animale che corrisponde alla data di nascita indica il carattere della persona. E` possibile calcolarlo qui (in inglese).

Gruppo dell` elemento Terra: scimmia, tigre, lupo, koala
Gruppo del Sole: pegaso, leone, elefante, ghepardo
Gruppo della Luna piena: pantera, pecora
Gruppo della Luna nuova: cane procione (tanuki), cervo

Driadi: spiriti elementali della Terra. Per approfondire clicca qui.


E

Elementi: gli Elementi sono legati alla Natura e rivestono un ruolo importantissimo non solo nella Stregoneria ma nella vita di ognuno di noi, e senza essi non potremmo vivere. Inutile dire che rispettando la Natura e le sue creature saremo in maggiore sintonia con essi e con gli spiriti che l`uomo ha loro attribuito per dare una sembianza simile alla nostra, essendo entità e concetti astratti. Gli Elementi quindi sono presenti in ogni momento nella nostra vita quotidiana, tuttavia si invocano anche durante i rituali nell` apertura del e congedati alla chiusura del cerchio magico. Nel cerchio magico possono essere rappresentati mettendo un oggetto ad essi collegato nel rispettivo punto cardinale (es: un cristallo per la Terra, l`incenso per l` Aria, una ciotola con acqua per l` Acqua ed una candelina accesa per il Fuoco).
I 4 Elementi più il cosiddetto Akasha, quello dello Spirito, sono rappresentati nel Pentacolo, dove viene anche indicato il loro punto cardinale. Per approfondire clicca qui.

Elisir di cristalli: acqua minerale in cui e` stato messo immerso o posizionato accanto per tot ore un cristallo. Impara a fare elisir con i cristalli leggendo questo mio post.

Esbat: sono le festività lunari che si celebrano in occasione delle fasi lunari. Clicca qui per maggiori informazioni.

Evocazione: richiamo di un entità (angelo, demone, spirito elementale, spirito di un defunto, ecc ecc) al proprio cospetto. Con l`evocazione l`entità non entra nel corpo di colui che lo evoca ma semplicemente si manifesta accanto a lui.


F

Famiglio: generalmente con il termine famiglio si indica un animale domestico che assiste la Strega durante le sue operazioni magiche. Non tutte le Streghe possiedono un famiglio e non tutte quelle che hanno animali domestici li chiamano in questo modo. Non va inoltre confuso con l`animale totemico.

Fantasma: il fantasma e` definito da tutti (o quasi) come lo spirito di un defunto che non trova pace e che continua a vagare sulla terra (in questo caso spesso sono persone che hanno tragicamente perso la vita) o lo spirito di un defunto che si manifesta in un momento per portare ad esempio un messaggio.
Le apparizioni dei fantasmi sono numerosissime ed alcune sono ben documentate ed hanno tanti testimoni attendibili (poliziotti, sacerdoti di vario credo, diverse persone che nello stesso momento hanno assistito ad un fenomeno, ecc). Esistono anche molte foto spiritiche dichiarate autentiche dagli esperti di fotografia e dagli scienziati, che in alcuni casi non sanno dare valide spiegazioni alternative.
I fantasmi non si manifestano sempre visivamente, possono anche restare invisibili ma spostare oggetti, emettere suoni (più facilmente captabili da oggetti elettronici che hanno una frequenza affine).
Generalmente ad un`apparizione si ha come conseguenza l`abbassamento della temperatura nel luogo in cui si trova lo spettro, anche di molti gradi, ed i campi elettromagnetici diventano intensi.
Gli uomini parlano di fantasmi e ne documentano casi fin dall` antichità. Le esperienze vissute da moltissime persone da secoli e le immagini che rimangono impresse sulle pellicole fotografiche o nelle riprese sono davvero numerose e sebbene ci siano molti falsi esistono anche molte testimonianze autentiche.

Le teorie sulle apparizioni dei fantasmi sono classificate in diverse categorie: ci sarebbero apparizioni non senzienti e sono considerate come scene, spesso di grande impatto emotivo, rimaste fissate nella realtà come un`immagine rimane su una pellicola fotografica. In genere sono cicliche, avvengono in particolari momenti dell`anno e hanno sempre la stessa sequenza: in questo caso si parla di residui psichici.
 Altre apparizioni invece lasciano intendere che il fantasma sia cosciente di essere tale o che riesca a percepire ciò che arriva dalla realtà in cui si sta trovando, in genere rispondono alle domande che gli vengono poste oppure interagiscono in altro modo con i vivi.

Per leggere qualche informazione sui fantasmi giapponesi vai alla definizione di "Yurei".
Nel corso dei secoli le apparizioni sono state catalogate ed "etichettate" in base a precise caratteristiche:

Poltergeist = l`etimologia di questa parola e` di origine tedesca, in quanto "geist" significa "fantasma" e "poltern", verbo che significa "far rumore". Il Poltergeist si manifesta con il lancio e lo spostamento di oggetti, rumori di origine sconosciuta ecc. Il Poltergeist e` causato dalla forte energia emanata soprattutto da adolescenti ma anche da persone problematiche. Questa forte energia negativa arriva a costruire un`entità vera e propria che può causare problemi anche seri ai malcapitati. Il Poltergeist e` molto documentato e studiato e generalmente dura solo per un periodo per poi scomparire.

Spirito famigliare (Banshee) = e` un fantasma legato alla famiglia che emette urla strazianti quando sta per morire un membro della famiglia. Generalmente hanno l`aspetto di donna o di un animale domestico e viene udito solo dai membri della famiglia.

Casa infestata = case infestate da spiriti che sono ancora legati ad essa o ad un oggetto presente in quella casa. Non tutte le infestazioni sono benigne ed esistono casi di luoghi infestati non da fantasmi ma bensì da demoni o coinvolte in poltergeist.

Fantasma di animale = possono avere il tradizionale aspetto di animale o avere un aspetto grottesco.

Spettri di viventi = sono gli spettri di persone in coma o in altri stadi di incoscienza. Lasciano momentaneamente il corpo fisico per comunicare con amici e famigliari.

Spettri di persone morenti = si manifestano nei loro ultimi attimi di vita soprattutto ad amici e/o parenti per avvertirli di ciò che sta accadendo.

Spettri di individui da poco deceduti = sono fantasmi che per un certo periodo permangono nella casa e continuano a compiere azioni (o provano a farlo) che facevano in vita. Questo perché spesso i defunti hanno bisogno di tempo per prendere coscienza della loro nuova situazione oppure perché devono comunicare qualcosa di importante o hanno lasciato qualcosa in sospeso.

Spettri ciclici = le loro apparizioni hanno un andamento ciclico che può essere mensile, stagionale, annuale o secolare.

Residui psichici = non sono veri e propri fantasmi ma bensì emozioni e scene cariche di emozioni che restano impresse nello spazio e nel tempo come le immagini che si imprimono in un rullino fotografico. Queste apparizioni compiono sempre le stesse azioni.

Feng shui: filosofia orientale che mira alla creazione di un ambiente armonioso associando le diverse attività che si svolgono in quel luogo (ad esempio una casa) al punto cardinale in cui vi e` un` energia più favorevole al loro svolgimento.

In linea generale si associano:

- Sud = successo
- Sud est = prosperità
- Sud ovest = amore
- Nord = carriera
- Nord-est = studio
- Nord ovest = amicizia, comunicazione
- Ovest = creatività, prole

Fitoterapia: terapia dolce creata da Edward Bach negli anni `30 che pone al centro dell`attenzione il soggetto malato e non la sua patologia. Attraverso le essenze floreali ci si pone l`obiettivo di curare le cause psicologiche che stanno alla base di molti problemi e disfunzioni dell` organismo.

Forneus: demone diurno, Marchese dell`inferno, governa ventinove legioni di demoni ed insegna lingue e retorica. Da` agli uomini una buona reputazione e li fa essere amati sia dagli amici che dai nemici, protegge da atti malvagi. Viene rappresentato con le sembianze di un mostro marino rettiloide ma può presentarsi anche con sembianze umane.


G

Gnomi: spiriti elementali della Terra. Per approfondire clicca qui.

Goetia: pratica magica che si dedica all`evocazione ed all`invocazione di demoni. E` di origini molto antiche e il termine e` di origine greca, ed e` una disciplina in contrapposizione alla Teurgia, scienza divina. Si ritrova anche nella Lemegeton Clavicula Salomonis e proprio Salomone descrisse numerosi demoni (settantadue), la loro evocazione e l`imprigionamento di questi in vasi di bronzo ricoperti di sigilli, per renderli suoi servitori e per buttarli poi in mare o in un lago affinché nessuno potesse liberarli. Secondo Salomone questi demoni possono avere intenzioni maligne, neutrali o amichevoli. Più modernamente Aleister Crowley pubblicò un`edizione rivista dell` Ars Goetia, adottando qualche piccolo accorgimento per cercare di evitare che stolti audaci potessero tentare di mettere in pratica pericolose operazioni.

La classificazione dei demoni secondo l`Ars Goetia e`:


Re Baal
Duca Agares
Principe Vassago
Marchese Samigina
Presidente Barbas
Duca Valefar
Marchese Aamon
Duca Barbatos
Re Paimon
Presidente Buer
Duca Gusion
Principe Sitri
Re Beleth
Marchese Leraje
Duca Eligos
Duca Zepar
Conte/Presidente Botis
Duca Bathin
Duca Sallos
Re Purson
Conte/Presidente Marax
Conte/Principe Ipos
Duca Aim
Marchese Naberius
Conte/Presidente Glasya-Labolas
Duca Buné
Marchese/Conte Ronové
Duca Berith
Duca Astaroth
Marchese Forneus
Presidente Foras
Re Asmodeus
Principe/Presidente Gäap
Conte Furfur
Marchese Marchosias
Principe Stolas
Marchese Phenex
Conte Halphas
Presidente Malphas
Conte Räum
Duca Focalor
Duca Vepar
Marchese Sabnock
Marchese Shax
Re/Conte Viné
Conte Bifrons
Duca Vual
Presidente Häagenti
Duca Crocell
Cavaliere Furcas
Re Balam
Duca Allocer
Presidente Camio
Duca/Conte Murmur
Principe Orobas
Duca Gremory
Presidente Ose
Presidente Amy
Marchese Orias
Duca Vapula
Re/Presidente Zagan
Presidente Valac
Marchese Andras
Duca Flauros
Marchese Andrealphus
Marchese Kimaris
Re Amdusias
Re Belial
Marchese Decarabia
Principe Seere
Duca Dantalion
Conte Andromalius

Alcuni di questi nomi li trovate in questo dizionario.

Grimorio: e` il quaderno su cui le Streghe annotano nozioni ed incantesimi dopo averne verificato la riuscita, e deve essere celato da sguardi indiscreti. Generalmente la copertina e` di colore scuro, spesso nera. E` conosciuto anche come Libro delle ombre. Clicca qui per approfondire.

Guardiani dei quattro punti cardinali giapponesi: vai alla definizione di Shishin. 

Gytrash: vai alla definizione di "Cane nero".


H

Halloween: cade il 31 ottobre e nel mondo della Stregoneria e del paganesimo prende il nome, in genere, di Samhain. Corrisponde alla fine del raccolto e quindi del vecchio anno. Tra la notte del 31 ottobre e nel giorno di Ognissanti, il primo di novembre, si assottigliano le distanze tra il mondo dei vivi e quello dei morti, per questo e` un`occasione per celebrare i defunti e praticare la divinazione. Per approfondire l`argomento clicca qui.


Hannya (般若): maschera che rappresenta il volto di una donna che accecata dalla gelosia nata dalla vanità si tramuta in un demone. Il suo volto deformato le viene dato da uno spirito che la donna incontra in prossimità di un lago, dopo la sua fuga accecata dal dolore e dalla disperazione per aver colto l`amato mentre la tradiva, e che le propone di scambiare il suo volto per ottenere l`immortalità.


I

Incubodemone dall`aspetto di uomo che nella notte appare nel letto delle obbligandoli a giacere con loro fino allo sfinimento per poter succhiare loro l`energia vitale, causandone in certi casi la morte.
La loro controparte femminile sono le Succubi ed erano molto temuti durante il Medioevo.

Infusocon l`infuso si estraggono i principi benefici delle parti tenere (foglie e fiori) della pianta essiccata. Si versa acqua che ha sfiorato il bollore sulle erbe poste in un recipiente e si lascia cosi` riposare dai 10 ai 15 minuti, coperto. Passati questi minuti, si filtra, si dolcifica e si beve. Sbirciando nella Cucina della Strega potrai scoprire ricette di deliziosi infusi, ma anche di decotti e tisane salutari e gustose.

Invocazione: si invoca uno spirito (spirito di un defunto, spirito elementale, demoni, angeli, ecc ecc) e questo entra nel corpo di colui che lo invoca, parlando attraverso esso. Il fenomeno di invocazione più noto e famoso e` quello del medium.

K

Kokkuri-san (こっくりさん): e` la versione giapponese della tavola ouija attraverso la quale vengono interpellati gli spiriti ko (volpe, ), ri  (tanukicane procione, ) e gu (tengu, 狗).
Si realizza scrivendo i caratteri hiragana delle sillabe, disegnando una torii (in rosso), scrivendo si e no (hai e iie in giapponese, sempre in hiragana) e dei numeri su un foglio di carta e si pone su di esso una monentina.
Si apre una porta oppure una finestra per permettere allo spirito di entrare nella stanza. I partecipanti mettono un dito sulla moneta posizionata sulla torii, che si sposta poi sui caratteri hiragana per fornire le risposte alle domande. Terminata la seduta si devono ringraziare gli spiriti che hanno risposto alle domande, si strappa in 48 pezzi il foglio utilizzato ed entro tre giorni devi spendere la moneta usata ed esaurire la penna usata per scrivere i caratteri. Questo eviterà l`accadimento di disgrazie.
E` sconsigliato o vietato giocare da soli, giocare se si hanno problemi di cuore, togliere il dito dalla moneta durante la seduta, chiedere circa la propria morte. E` obbligatorio non interrompere la seduta a meta`.

Kundalini: significa "serpente" o "potere del serpente", rappresenta l`energia addormentata alla base della spina dorsale che se risvegliata sale lungo la colonna vertebrale. Esiste una tecnica di meditazione, la meditazione Kundalini, che consente il recupero di forze perse ed il riequilibrio della persona e dei Chakra.


L

Lame: termine usato per indicare le carte del mazzo dei Tarocchi.

Larario: altare diffuso in tutte le case nell` Antica Roma dedicato ai parenti defunti, i lari, per garantire protezione alla casa e a chi vi abitava.

Larve: dette sia larve psichiche che larve astrali, sono spiriti elementari che si possono formare durante diverse situazioni, ovvero durante incantesimi negativi o durante un periodo di grande negatività, apatia o rabbia che vive un soggetto. Le larve assorbono l`energia fisica e vitale dalle persone, generalmente causano problemi psicologici non di poco conto alla persona ignara di averle "attaccate" a se` (immaginate una sanguisuga). Un sintomo comune e` una continua stanchezza e mancanza di energie ed entusiasmo. Ovviamente gli individui deboli e con scarso equilibrio sono le vittime preferite dalle larve perché più facilmente attaccabili. Oltre a questi sintomi si hanno generalmente sensazione di gelo continuo ed apparentemente immotivato e si possono vedere sotto forma di fumi. Alcune volte possono apparire in sogno e possono infestare luoghi ed appartamenti. Spesso solo l`intervento di un esorcista risolve il problema.
Si possono incontrare le larve astrali anche durante un OBE (leggi in questo dizionario la voce OBE per approfondire). Pare che la lavanda aiuti a tenerle alla larga.
Se si lascia scoperto lo specchio nero quando non viene utilizzato si può permettere l`accesso nella nostra dimensione ad entità negative, tra cui larve. Per approfondire circa gli specchi clicca qui.

Libro delle ombre: e` il quaderno su cui le Streghe annotano nozioni ed incantesimi dopo averne verificato la riuscita, ed e` celato da sguardi indiscreti. Generalmente la copertina e` di colore scuro, spesso nera. E` anche chiamato Grimorio. Clicca qui per approfondire.


M

Magnetismo animale: vai alla definizione di "Mesmerismo"

Mantra: ripetizione della vocalizzazione di un suono o di una preghiera. Aiuta ad entrare in uno stato di trance.

Meditazione: pratica essenziale non solo per le Streghe. Trovi l`introduzione alla meditazione cliccando qui.

Melusina: figura mitica che nasce nel Medioevo, le melusine sono fate dell`acqua dotate di una coda di serpente o di pesce. Secondo la leggenda possono sposare un cavaliere a patto che questi non ne veda mai le vere sembianze. Se questa condizione non dovesse essere rispettata il cavaliere cadrebbe in rovina e la fata sarebbe costretta per sempre nel corpo da sirena.


Mesmerismo: conosciuto anche come "magnetismo animale", e` una terapia di medicina alternativa ideata nel '700 dal medico tedesco Franz Anton Mesmer. Il mesmerismo si basa sul concetto di equilibrio dato dallo scorrere armonioso del fluido fisico, identificato con la forza magnetica. La mancata armonia nello scorrere di questo fluido causerebbe, secondo Mesmer, malattie e disfunzioni. Per riequilibrare lo scorrimento di questi fluidi Mesmer studiò l`applicazione di calamite sulle zone del corpo dove riteneva che ci fossero delle disfunzioni dello scorrimento. Tuttavia dopo qualche anno ipotizzò che fosse il magnetismo di un fluido di scorrimento che influenzava l`azione sul presunto fluido, osservando che era un mangnetismo totalmente diverso da quello che la scienza aveva osservato nel comportamento tra calamite.
Le sue teorie furono poi confutate ed accantonate da una commissione di scienziati.
Lo scrittore statunitense dell`800 Edgar Allan Poe era molto affascinato dal mesmerismo, e scrisse la novella "Rivelazione mesmerica" nel racconto "La verità sul caso di Mr Valdemar" e in "Una storia delle Ragged Mountains".

Moire: versione romana delle Norne. Per approfondire vai alla definizione "Norne".

Morava: demone della tradizione bulgara che provoca agli uomini malattie che li tormentano nella notte.


N

Necromanzia: divinazione tramite l`evocazione degli spiriti e dei defunti e che richiede l`approccio a resti umani. Non va confusa con lo spiritismo, che non ha intenzioni divinatorie. Nel medioevo la negromanzia era ritenuta magia oscura ed era associata anche all` evocazione di demoni.


Ninfe: spiriti elementali dell` Acqua, per approfondire clicca qui.

Norne: sono le tre disir (divinità femminili minori) appartenenti alla cultura celtica che vivono tra le radici dell` Yggradisil. Figure analoghe sono le Moire greche e le Parche romane. Esse detengono la vita di ciascun individuo, rappresentato da un filo, che alla fine della vita viene reciso. La prima tesse il filo, la seconda dispensa i destini e la terza lo recide.

Numerologia: arte divinatoria che si serve dei numeri per fare previsioni e determinare le caratteristiche di un soggetto. Trovi qui un lungo post che introduce all`affascinante mondo della numerologia.


O


OBE: con questo termine si indicano le esperienze extracorporee, durante le quali il corpo astrale lascia il corpo fisico e può esplorare universi diversi dal nostro.
L` esperienza OBE non si deve confondere con il sogno lucido (consapevolezza che si sta sognando e capacita di controllare il sogno), con la paralisi notturna ne` tanto meno con la meditazione (clicca qui per leggere il post che introduce alla meditazione).
Il viaggio astrale non va affrontato con leggerezza, in quanto si corre il rischio, soprattutto se si e` in un momento particolare della propria vita, di incappare nelle cosiddette larve (vedi in questo dizionario la voce Larve per approfondire) che si trovano in questo modo facilmente in grado di assorbire la nostra energia o, nei casi più gravi, occupare il nostro corpo.

Obour: termine che indica il vampiro in Bulgaria. Dopo 9 giorni dalla morte vagano di notte con l`aspetto di ombre vomitando sangue e lanciando urla. Dopo 40 giorni riprendono il possesso del loro corpo e incominciano ad uccidere sia uomini che animali per bere loro il sangue, inspensabile per continuare la loro vita eterna.

Ondine: spiriti elementali dell` Acqua, per approfondire clicca qui.

Onibaba (鬼婆): strega demone appartenente alla tradizione giapponese, appartiene al genere degli Yōkai (creature soprannaturali tipiche del folklore giapponese). Per approfondire vai alla definizione Yōkai.

Onmyōdō (陰陽道): e` una cultura esoterica giapponese che unisce le scienze naturali all`occultismo. Si e` sviluppato a partire dalla filosofia cinese dello Yin e Yang e del Wu Xing. Tali filosofie furono poi arricchite dalle credenze Shintoiste, Buddhiste e Taoiste. Coloro che praticano tale disciplina si chiamano Onmyōji (陰陽師) e possono evocare e controllare spiriti chiamati Shikigami.

Oroboro (o Uroboro): e` il serpente che si morde la coda, simbolo famosissimo e diffuso in ogni popolo ed in ogni epoca ed utilizzato anche in Alchimia, che simboleggia la ciclicità, la morte e la rinascita, l`energia universale che si esaurisce e si rigenera, la perfezione e l`infinito.

Ostara: sabbat minore, per approfondire clicca qui.



Ouija: e` una tavoletta generalmente di legno utilizzata spesso nelle sedute spiritiche e che consente dunque la comunicazione con i defunti.
La tavoletta presenta generalmente i numeri da 0 a 9, le lettere dell`alfabeto e spesso anche le scritte "si", "no", "arrivederci". La tavola e` inoltre dotata di una planchette su cui i partecipanti devono tenere il dito. La planchette viene mossa dallo spirito sulle lettere e sui numeri fornendo le risposte. E` una pratica molto pericolosa in quanto non si conosce la natura dello spirito con cui si sta comunicando, che può anche essere un` entità maligna o demoniaca, e chi ne fa uso non deve mai farlo se non e` con qualcuno e non deve lasciar uscire la planchette dal bordo della tavola. Quando non si usa la tavoletta non bisogna lasciarvi sopra la planchette, non bisogna chiedere allo spirito con cui si sta interloquendo della propria morte e bisogna sempre salutare e congedare l` entità che ha risposto alla nostra chiamata. Sono molti i casi di persone che per suggestione o per effettivo contatto con entità hanno avuto grandi disagi o sono addirittura morte, e` un gioco pericoloso che va semmai lasciato a degli esperti. La tradizione vuole che la Ouija non debba essere distrutta.


P

Padfoot: vai alla definizione di "Cane nero".

Parche: vai alla definizione di "Norne".

Pentacolo (Pentagramma): stella a cinque punte dove al vertice viene messo lo Spirito, alla base gli elementi Terra e Fuoco, a destra l` Elemento Acqua ed a sinistra l` Elemento Aria. Il Pentacolo e` un simbolo ed uno strumento piuttosto potente, perfetto non solo per proteggere ma anche per riparare e per simboleggiare l`abbondanza.
Clicca qui per approfondire sugli Elementi.

Pentolone: solitamente in ghisa, nel pentolone la Strega brucia i biglietti su cui sono scritte delle volontà durante un incantesimo, in cui prepara infusi, decotti ed anche pozioni (che non hanno nulla a che vedere con quelle dei film...). Approfondisci l`argomento cliccando qui.

Poltergeist: l`etimologia di questa parola e` di origine tedesca, in quanto "geist" significa "fantasma" e "polter" significa "rumoroso". Il Poltergeist si manifesta con il lancio e lo spostamento di oggetti e rumori di origine sconosciuta. Tuttavia il Poltergeist e` causato dalla forte energia emanata soprattutto da adolescenti (ma anche da persone problematiche o disturbate). Il Poltergeist e` molto documentato e studiato e generalmente dura solo per un periodo per poi scomparire. Approfondisci nella definizione "Fantasmi".

Polvere magica: preparata con talco, amido di mais o altre polveri naturali e oli essenziali e/o piante essiccate e polverizzate.

Psicometria: capacità grazie alla quale e` possibile scoprire il passato di un oggetto o di una persona semplicemente toccandola.

Purificazione: con la purificazione si eliminano da un luogo, un oggetto o una persona le energie indesiderate. Può essere messa in atto in diversi modi, non esiste un unico metodo universale. Nella parte sulle pietre abbiamo già visto come possiamo purificare e caricare un cristallo, i metodi sono diversi a seconda del tipo di pietra che useremo: un filo di acqua fredda, immersione in acqua fredda e salata, Reiki, energia lunare, utilizzo di un grosso agglomerato di ametista o quarzo ialino.
Alcuni dei metodi adesso elencati possono essere usati anche per altri oggetti (o persone): l`uso di un agglomerato di ametista, l`uso del sale (anche senza acqua ma attenzione a non usarlo mai in oggetti che potrebbero essere rovinati da esso), l`energia lunare (in genere luce di luna piena).
Esistono tuttavia altri sistemi, perfetti soprattutto per purificare anche persone ed ambienti: incensi, bastoncelli di foglie di salvia da bruciare, oli essenziali particolarmente indicati per potenziare l`effetto della purificazione (es lavanda), usare candele che promuovono la purificazione e/o bandiscono le energie negative (bianche).
In alcune situazioni e` opportuno usare più metodi, soprattutto quando si deve purificare un ambiente da energie piuttosto restie ad andarsene.
L'ora planetaria di Marte ed il Martedì sono momenti particolarmente favorevoli alle operazioni di purificazione.


R

Rabdomanzia: e` una pratica che consiste nel tentativo di individuare filoni di metalli o acqua nel sottosuolo, servendosi in genere di una bacchetta di legno biforcuta, usata per amplificare i movimenti del corpo generati da ipotetiche radiazioni emanate dall'oggetto ricercato. E` una disciplina che non gode di suscettibilità scientifica ed e` parte della radioestesia.

Radioestesia: e` una pratica che consiste nel tentare di localizzare oggetti nascosti o altre informazioni sconosciute servendosi di uno strumento inerte, in genere un pendolo oppure una verga, una bacchetta (spesso in legno) biforcuta. Questa tecnica non gode di suscettibilità scientifica.

Reiki: terapia naturale che vede la connessione dell`iniziato all` Energia Universale per apportare guarigione. lavorare sui Chakra e sull` Aura. E` necessario seguire un corso serio e professionale ed essere dunque iniziati da un Master Reiki. I livelli di iniziazione sono 3, non e` necessario farli tutti e quindi si può restare semplicemente di primo livello o di secondo. Il terzo livello permette di diventare Master. E` un cammino spirituale decisamente significativo nella vita di una persona, che porta ad una maturazione della consapevolezza e sensibilità.

Residuo psichico: vai alla voce "Fantasma"


S

Sabbat: festività pagane celebrate dalle Streghe. Per approfondire clicca qui.

Salamandre: spiriti elementali del Fuoco, per approfondire clicca qui.

Samhain: vedi definizione del Sabbat Halloween, clicca qui per approfondire.

Sangue di drago: inchiostro rosso derivante da una resina naturale.

Scopa: strumento utilizzato dalle Streghe per scacciare le energie negative. Clicca qui per approfondire.

Sembiante: oggetto che rappresenta una persona per cui stiamo facendo un incantesimo o una lettura. Può essere un foglio con su scritto nome, cognome e data di nascita dell`interessato, un suo oggetto personale, una sua foto o la classica bambolina di stoffa (a cui va aggiunto un oggetto personale, una ciocca di capelli o una foto).

Shinigami (死神): sono divinità della morte della cultura giapponese, il cui compito e` quello di mietere le anime quando e` giunta la loro ora. La loro mitologia e` piuttosto recente e di probabile importazione europea.

Shikigami (式神): possono essere evocati da un onmyōji (individuo appartenente all` onmyōdō, una cultura esoterica del Giappone che unisce le scienze naturali all`occultismo ed alla divinazione) e sono spiriti con l`aspetto di piccoli ed invisibili oni (creature che agli inizi avevano una connotazione positiva e che poi sono diventati tradizionalmente i custodi degli inferi e considerati come orchi o mostri, difatti si trovano nelle favole giapponesi per bambini). Eseguono gli ordini che gli vengono dati dal onmyōji e possono mutare forma, stregare, provocare dolore, possedere esseri umani e provocare la morte.

Shishin (四神): anche detti Shijin, sono inclusi nella cultura esoterica giapponese dell` Onmyōdō (vai alla sua definizione per approfondire), sono cinque spiriti guardiani dei quattro elementi, dei punti cardinali e delle quattro stagioni.

Ouryū (黃龍): dragone giallo, centro.
Genbu (玄武): tartaruga nera, Nord, Terra, inverno.
Byakko (白虎): tigre bianca, Ovest, Aria, autunno.
Suzaku (朱雀): uccello vermiglio, Sud, Fuoco, estate
Seiryū (青龍): dragone azzurro, Est, Acqua, Primavera

Sirena: creatura mitologica mezza umana e mezza pesce che popola i mari e che, secondo la tradizione, con il suo canto irresistibile confonde i marinai fino a farli naufragare.

Skriker: vai alla definizione di "Cane nero".

Specchio bianco: viene così chiamato lo specchio tradizionale, che si può usare a scopo magico e divinatorio. Per approfondire clicca qui.

Specchio nero: specchio utilizzato nell`evocazione di defunti o entità e per praticare la divinazione con lo specchio, nota come catoptromanzia. E` un oggetto molto potente che deve essere maneggiato da mani esperte e tenuto con tutta una serie di importanti accorgimenti. Per approfondire clicca qui.

Speculum: termine che indica sia lo specchio nero che quello bianco, usato a scopo magico o divinatorio. Per approfondire clicca qui.

Spettro: vedi definizione di "Fantasma".

Spiriti di Luce: sono gli Angeli ed i sette Arcangeli. Vai alla definizione di "Arcangelo" per approfondire.

Spiriti Elementari: sono gli spiriti associati ai quattro elementi aria, acqua, terra e fuoco. Per approfondire gli elementi e gli Spiriti Elementari dai un`occhiata qui.

Spiriti Planetari: sono sette Spiriti appartenenti ciascuno ad uno dei sette pianeti. Approfondisci qui.

Spiritismo: e` una dottrina filosofica ed una pratica che vuole comunicare con i defunti durante una seduta spiritica e per mezzo di un medium. Siccome la credenza nell`aldilà e` ben radicata nella storia le prime pratiche di comunicazione con i defunti e le prime storie di comunicazione con i fantasmi si perde nella notte dei tempi, ma e` dal 1800 che si inizia a coniare questo termine e che iniziano ad essere messe in atto vere e proprie sedute spiritiche. In particolare nel 1848 la comunicazione con i defunti da parte delle tre sorelle Fox (famose per il "se ci sei, batti un colpo") iniziò a suscitare interesse e scalpore in tutta l` America e successivamente anche in Europa. Allan Kardec scrisse invece diversi volumi sullo spiritismo che ebbero molto successo e che vennero messi all` indice e poi bruciati dalla Chiesa cattolica.
Vi sono diverse strade per la comunicazione con i defunti, tra cui la tavola Ouija (per approfondire vai alla definizione di Ouija).

Statue di cera: candele dalle forme particolari, colore e forma variano a seconda dello scopo. Le più comuni sono le candele del teschio, della strega, della mummia, del gatto. Un altro tipo di statue di cera diffusissime nei negozi esoterici sono quelle che rappresentano una coppia di innamorati, e in base al colore servono per legare o per dividere. Per approfondire il tema delle candele leggi qui.


Stolas: detto anche Stolos o Solas, e` un demone, per la precisione e` il Grande Principe dell` inferno. Comanda 26 legioni di demoni ed e` insegnante di astrologia, conoscitore anche delle proprietà delle erbe e delle piante velenose, oltre che delle proprietà delle pietre preziose. Ha l`aspetto di un grande gufo o corvo con lunghe zampe e con una corona sul capo, alcune volte e` rappresentato anche con sembianze umane (con occhi blu, riccioli biondi e ali da Grifone).

Strega: la Strega pratica la Stregoneria attingendo alle energie dell` universo "manipolandole" al fine di raggiungere un determinato scopo. La Strega vive in perfetta armonia con la natura e fa uso di molteplici strumenti durante un rituale e l`utilizzo di erbe, pietre e candele rafforza l`operazione magica. Tuttavia il primo importantissimo strumento e` la Strega stessa, che se e` pratica ed ha intenzioni forti e pure può raggiungere lo scopo senza utilizzare alcuno strumento.Quindi la Strega può usare la magia per raggiungere molteplici scopi, ed alcune purtroppo la usano per nuocere agli altri. Ed ecco che arriviamo ad un punto importante: i valori delle Streghe. La morale della Stregoneria in realtà non prevede infatti che venga usata la magia per fare del male agli altri, controllare le persone contro il loro volere e manipolare le azioni altrui.
Approfondisci cliccando qui.

Succube: demone dall`aspetto di donna che nella notte appare nel letto degli uomini obbligandoli a giacere con loro fino allo sfinimento per poter succhiare loro l`energia vitale, causandone in certi casi la morte.
Inoltre si narra che le Succubi, sterili, rubassero il seme degli uomini per fecondare altre donne e per portare avanti quindi una generazione di ibridi mezzi umani e mezzi demoni.
La loro controparte maschile sono gli Incubi ed erano molto temuti durante il Medioevo.


T

Tarocchi: i Tarocchi sono divisi in Arcani Maggiori ed Arcani Minori e sono utilizzati nell`arte divinatoria detta "cartomanzia". Approfondisci cliccando qui.

Talismano: un Talismano e` un oggetto carico di potere che viene realizzato dalla Strega unendo simboli ricchi di significato. I Talismani possono essere realizzati anche con i simboli dei Tarocchi e delle Rune. Sono dunque manufatti poi caricati in base al loro scopo.

Trasmutazione: in alchimia e` il passaggio di una sostanza ad un`altra. Può anche indicare la capacita` di alcuni sciamani di modificare la propria forma tramutandosi in animali.

Treant: creature appartenenti al genere fantasy rappresentati come alberi dalle sembianze simili a quelle umane, in grado di muoversi e spostarsi. Rappresentano la saggezza.

U

Ustrel: demone della tradizione bulgara che vive nelle tombe.

V

Wladislaus Dragwlya.JPGVlad Tepes 001.jpgVampiro: creatura che popola moltissime epoche e che ha da sempre solleticato la curiosità o il timore nell` essere umano. La figura della creatura non morta e che succhia il sangue ai vivi e` dunque un`antica credenza radicata in diverse culture. Non si hanno dunque precise informazioni circa la nascita della figura del vampiro, ma pare che alcune patologie all`epoca sconosciute abbiano alimentato la credenza nei vampiri. Il vampiro nella tradizione africana prende il nome di Adze, nella tradizione tedesca e` chiamato Alp ed e` anche un Incubo, mentre nella tradizione giapponese il Nukekubi si avvicina al concetto di vampiro occidentale.
Un grosso contributo alla nascita della figura del vampiro lo ebbe il personaggio di Vlad Tepes (Vlad III), il principe di Valacchia anche conosciuto con il nome patronimico Drakul (Dracula). Vlad fu principe di Valacchia per tre volte e si distinse per la crudeltà con cui trattava i nemici o chi era a lui ostile, diventando noto come Vlad l` impalatore. Questo principe era caratterizzato infatti dall`usanza di impalare tutti coloro che gli erano ostili e nemici, e pare che avesse anche l`abitudine di imbandire i suoi banchetti in mezzo agli impalati, per poter pranzare in mezzo ai suoi "trofei". L`abitudine di impalare tuttavia non era l`unico marchio sadico del principe.
Vlad morì durante la battaglia contro i turchi nel 1476, a dicembre. Gli venne data sepoltura nel monastero di Snagov, tuttavia pare che quando venne aperta la sua tomba fu ritrovata vuota.
La figura di Vlad stuzzicò ed ispirò la fantasia di Bram Stoker nella scrittura del suo famoso libro "Dracula".

Un`altra figura che ha ispirato le voci sul vampirismo, stavolta femminile, e` Erzsebet Bathory, nata nel 1560 in Ungheria ma che crebbe poi in Transilvania. Nella sua famiglia non erano rari i disturbi mentali causati soprattutto da legami tra consanguinei ed Erzesbet stessa sin da piccola aveva dato segni di squilibrio mentale alternando fasi di tranquillità ad atti collerici. All`età di 15 anni venne data in sposa a Ferenc Nadasdy, un crudele nobile nominato eroe nella battaglia contro i Turchi. Erzsebet ebbe l`opportunità di
conoscere la magia nera grazie agli insegnamenti del servo Thorko e di un`esperta di tale disciplina chiamata Dorka, e tali conoscenze iniziarono sempre più a stuzzicare il suo sadismo che riversava sui suoi servi. Un giorno, venendo a contatto con il sangue di una serva da lei percossa, si convinse che la porzione di pelle macchiata dal sangue fosse ringiovanita. Chiese quindi delle spiegazioni a degli alchimisti, i quali, per compiacerla, dissero che il sangue di una vergine aveva effettivamente tale potere. Tale scoperta scatenò completamente Erzsebet, che iniziò a rapire ed uccidere barbaramente delle fanciulle (agli inizi contadine) e a fare il bagno nel loro sangue. Istituì anche un` accademia nel suo castello per educare le giovani nobili, ma ovviamente l`intento era ben altro. Tuttavia iniziarono a giungere alla Chiesa denunce di sparizioni e si arrivò ben presto al castello della sadica donna, dove venne colta mentre torturava fanciulle e dove vennero trovati cadaveri di donne o giovani mutilate ma ancora vive. I complici di Erzsebet vennero condannati a morte, mentre lei venne murata viva nella sua stanza lasciando un piccolo spazio da cui le veniva passato il cibo. Erzsebet si lasciò morire di fame. Nel suo registro furono trovati i nomi di ben 650 fanciulle tuttavia alcuni storici ritengono che il numero delle vittime si aggiri dalle 100 alle 300 fanciulle. Bathory influenzò dunque le credenze sui vampiri, confermandone il loro legame con il sangue come elemento di immortalità ed e` ritenuta essere la prima serial killer donna della storia.

Vampiro energetico: individuo che assorbe l`energia vitale alle persone, causando loro malessere, squilibri energetici e nei casi più gravi la chiusura di alcuni Chakra (che con il giusto intervento possono essere riaperti, ad esempio tramite Reiki e/o cristalloterapia).

Varkolak: appartengono alla tradizione russa e sono ectoplasmi nati dall`unione tra un demone ed un cadavere. Dopo aver riposato per 7 anni nella tomba si "risvegliano" ed iniziano a vagare in cerca di umani a cui succhiare il sangue. Se riescono a recarsi nove volte dalla stessa vittima e a succhiarle il sangue, questa morirà. Sono in grado di rimpicciolirsi a tal punto dal non avere problemi ad infilarsi nelle serrature e possono tramutarsi in animali.

Vurdalak: vampiri che si troverebbero in Ungheria, Bosnia e Dalmazia, caratterizzati dal loro accanirsi solamente sui membri della loro famiglia o sugli amici.


W

Wicca: religione neopagana dalle radici antiche ma riportata alla luce da Gerald Gardner. Alcune Streghe seguono il credo ed i culti Wiccan (aggettivo di Wicca) ma non tutte le Streghe sono Wiccan e non tutti i Wiccan sono Streghe. E` un culto che vede il rispetto e l` amore verso la Natura e tutti i suoi componenti, dalle piante agli animali, esseri umani inclusi. Alcuni Wiccan seguono un preciso Pantheon di divinità (egizie, greche, romane, nordiche, ecc) altri preferiscono basarsi semplicemente sulla figura di un Dio (rappresentato dal Sole) e di una Dea (rappresentata dalla Luna). Culto, credenze e festività variano a seconda della corrente scelta, pertanto la definizione che fornisco e` assolutamente riassuntiva ed approssimativa.

Widdershins: termine che indica il movimento antiorario.


Y

Yggdrasil: albero del mondo (albero cosmico) della mitologia Norrena. E` la fonte della vita, della sapienza e del destino. La sorte degli uomini dipende da esso. L`albero e` circondato da diversi animali: l`aquila sulla sommità, il falco, quattro cervi che ne mangiano le foglie, alcune serpi dalle radici tra cui Niohoggr, serpe che scambia male parole con l`aquila ed uno scoiattolo, messaggero velocissimo tra i due.

Yōkai (妖怪): creature soprannaturali appartenenti alla tradizione della mitologia giapponese. Possono avere l`aspetto di oggetti, di animali o di esseri umani. Spesso vengono considerati pericolosi per gli uomini.
Vedremo alcuni yōkai di animali, di oggetti ed alcuni yōkai con aspetto umanoide. La famiglia degli yōkai e` molto ampia, pertanto ne vedremo solo qualcuno.

Yōkai di animali

Bake-kujira (化鯨): scheletro di balena fantasma che, se avvistata, porta sfortuna e maledizioni. Pare che la sua apparizione sia accompagnata dalla presenza di strani pesci ed uccelli marini.

Bakeneko (化け猫): gatto mostruoso originatosi da un gatto anziano e grosso, può camminare sulle zampe anteriori e generare sfere di fuoco ed e` in grado di assumere sembianze umane. Se assume sembianze umane femminili prende il nome di nekomusume (猫娘). Possono anche divorare un essere umano ed assumerne le sembianze. Ai bakeneko viene anche attribuito il furto dell`olio dalle lampade delle case.

Baku (): e` il tapiro ed ha natura benigna ed e` in grado di divorare spiriti maligni che causano le epidemie e gli incubi. La sua figura ed il suo idiogramma sono considerati portatori di buona sorte, quindi non e` difficile trovarli raffigurati nelle case.

Nekomata (猫又): sono gatti con due code, creature soprannaturali nati dall` evoluzione di un gatto. Hanno poteri sciamanici e necromantici, diventando marionettisti di cadaveri. Sfrutta questa sua capacità per tormentare persone che gli hanno fatto dei torti usando i cadaveri di loro cari. Può essere placato con cibo, scuse e cure.

Kitsune (狐): volpi, secondo la tradizione giapponese sono dotate di grande intelligenza e saggezza e possono assumere l`aspetto di giovani e belle donne. Hanno sia connotazioni positive che negative. Si mescolano ogni tanto con gli uomini per generare individui mezzi yōkai (半妖). Sono associate ad Inari, il kami (, divinità scintoista) della fertilità e dell`agricoltura. Con l`aumentare della saggezza e dell`età della volpe aumenta il numero delle code, che arriva fino a nove. Possono inoltre generare fulmini e sputare fuoco, possono entrare nei sogni, diventare invisibili e modificare il tempo e lo spazio. Sono in grado di possedere gli esseri umani e possono nutrirsi dell`energia vitale umana.

Tanuki: (狸, in katakana タヌキ): creatura soprannaturale basata sull` animale cane procione. Sono ritenuti ingenui, distratti, scherzosi e maliziosi ed in grado di mutare il loro aspetto. In alcune storie hanno comportamenti crudeli e si ritiene che truffino i mercanti spacciando foglie al posto di banconote.

Tengu (天狗): alcuni li considerano kami, altri invece yōkai. Sono associati agli oni, (,creature che agli inizi avevano una connotazione positiva e che poi sono diventati tradizionalmente i custodi degli inferi e considerati come orchi o mostri, difatti si trovano nelle favole giapponesi per bambini). I tengu sono uomini uccello, possono avere il volto nero, rosso o verde. Hanno un lungo naso ed ali che sbattono velocemente. Possono trasformarsi in animali o uomini e vivono nelle montagne giapponesi, soprattutto nelle zone dove si trovano pini e crittomerie. Hanno sembianze maschili ma depongono le uova. Sono abilissimi nel combattimento ma non sono immortali e possono insegnare agli uomini in sogno o nella realtà fisica le arti del combattimento. Sono di facile ira e si infuriano contro coloro che usano la conoscenza per tornaconto o che danneggiano le foreste dove vivono, non amano l`arroganza ed hanno un carattere orgoglioso e vendicativo: hanno dunque connotazioni negative e positive.

Tsuchigumo (土蜘蛛): sono giganteschi ed intelligenti ragni. Sono in grado di mutare la loro forma per ingannare gli umani ed e` in grado di creare illusioni.

Yatagarasu (八咫烏): corvo imperiale o indiano spesso rappresentato con tre zampe ed appartenente ad Amaterasu, dea del sole. Protegge il sole.

Yōkai di oggetti (Tsukumogami)

Chōchin obake (提灯お化け): hanno l`aspetto di vecchie lanterne di carta, generalmente non sono aggressivi verso gli umani ma si divertono semplicemente a spaventarli.

Ittan-momen (一反木綿): e` una creatura con l`aspetto di un rotolo di stoffa di cotone che avvolge la testa dei malcapitati per soffocarli.

Karakasa (唐伞): vecchi ombrelli di carta che quando raggiungono i 100 anni si animano. Hanno un solo occhio ed una lingua lunga ed un unico piede in cui indossano il tradizionale sandalo giapponese detto geta. Alcuni di essi sono pericolosi, altri spaventano soltanto.

Mokumokuren (目目連): sono degli occhi che si formano soprattutto nelle shōji (porte e finestre giapponesi scorrevoli di carta) che vengono danneggiate e non riparate. Non sono nocivi, ma sono decisamente inquietanti. Tappando o riparando i buchi si risolve il problema.

Ungaikyō (雲外鏡): specchio che ha compiuto i 100 anni, in grado di manipolare le persone che vi si riflettono.

Yōkai umanoidi

Akaname (垢嘗): creatura mitologica che si presenta nei bagni disordinati per leccare via lo sporco con la sua lingua lunga e dotata di una saliva velenosa.

Futakuchi onna (二口女): sono donne che hanno una seconda bocca sul retro del capo e che si cibano usando i capelli come tentacoli, che portano il cibo a questa seconda bocca. Questa trasformazione viene attribuita a gravi malattie oppure a maledizioni, oppure come punizione per essersi preoccupate ossessivamente del proprio aspetto.

Hyōsube (ひょうすべ): e` un Kappa ricoperto da peluria.

Kappa (河童): anche detto Kawatarō o Kawako, e` uno yōkai  (ma secondo la tradizione Shintoista e` uno degli Dei acquatici) che vive in laghi, stagni o fiumi. Hanno un corpo umanoide anche se spesso e` più simile a quello di una rana, mentre il volto presenta un becco di tartaruga o ha sembianze scimmiesche. Spesso sono rappresentati con un guscio di tartaruga sulla schiena e la pelle gialla, blu e verde. Le mani ed i piedi sono palmati per consentirgli adeguati movimenti nell`ambiente in cui vivono. In cima alla testa presentano una depressione colma d`acqua, circondata da pochi ed ispidi capelli. Se questa si svuota il kappa diventa molto debole e rischia di morire.
Adorano compiere piccoli e maliziosi dispetti ma le loro azioni possono anche spingersi oltre e dunque nuocere agli umani, compiendo anche atti di cannibalismo. Pare che il fuoco sia un elemento che temono e dunque e` un sistema ancora utilizzato in alcuni villaggi tramite i fuochi d`artificio per tenerli lontani. I kappa tengono molto all`etichetta ed all`educazione, dunque costringerli a fare un profondo inchino significa aver salva la pelle perché si svuota la depressione colma d`acqua che hanno sulla testa. Possono stringere amicizia con gli esseri umani e fare con loro lotte di sumo oppure giocare agli scacchi giapponesi (shogi). Gradiscono le offerte di cibo, soprattutto di cetrioli, che sono il loro alimenti preferito. Il sushi maki contenente al suo interno cetriolo prende proprio il nome di Kappamaki.
Quando hanno stretto amicizia con un essere umano lo aiutano grazie alle loro conoscenze mediche, oppure nell`irrigazione di campi. I kappa mantengono sempre le promesse ed i giuramenti fatti.

Ningyo (人魚): sirena (letteralmente uomo pesce), e` uno yōkai del mare ed ha una coda da pesce ricoperta da squame dorate, mentre il torso e` come quello umano. I connotati non sono graziosi e spesso sono dotate di corna o altri particolari tipicamente demoniaci. La voce e` flautata o simile al garrito delle rondini. Queste creature non devono essere catturate, e nel caso restino impigliate nelle reti dei pescatori devono essere liberate: catturarle infatti porta cattiva sorte e tempeste. Inoltre avvistarne una indica l`arrivo di catastrofi. Secondo alcuni sono divinità del mare.

Onibaba (鬼婆): strega demone appartenente alla tradizione giapponese, appartiene al genere degli Yōkai (creature soprannaturali tipiche del folklore giapponese). Ha l`aspetto di una vecchietta dalla grande bocca, viene spesso rappresentata mentre tesse o mentre impugna un coltello. La natura dell` onibaba non e` pacifica e compie di sovente atti di cannibalismo. Questo termine e` oggi usato anche per indicare una vecchia avara. 

Rokurokubi (ろくろ首): sono umani a cui si allunga il collo durante la notte. Secondo alcune storie si mostrano solo a persone che non godono di credibilità, come a persone ubriache, oppure a persone che non possono vederli, ad esempio i ciechi. Secondo altre storie e` una condizione che si verifica durante il sonno e di cui i soggetti non hanno memoria, secondo altre ancora si divertono a manifestarsi ai passanti durante la notte.

Yule: fa parte di uno dei 4 Sabbat minori e cade dal 21 al 23 dicembre. Leggi qui per approfondire.

Yūrei (幽霊): sono i fantasmi della tradizione giapponese. Come nella credenza occidentale, si ritiene che gli yurei non riescano per svariati motivi ad abbandonare il mondo dei vivi. Possono infestare luoghi e possedere oggetti o persone, soltanto quando viene risolto il problema che li trattiene nel mondo dei vivi possono finalmente recarsi nel regno dei morti. Vengono rappresentati con i capelli lunghi e neri (per la hitodama).
convinzione che i capelli continuassero a crescere anche dopo la morte), con un fazzoletto bianco sulla testa che forma un triangolo sulla fronte e con i polsi privi di energia. Manca la parte inferiore del corpo, fluttuano nell`aria. Spesso sono accompagnati da fuochi fatui (detti

Ne esistono di diversi tipi, qui ne elenco qualcuno:

Funayūrei (船幽霊): sono gli spiriti di marinai morti in mare, fanno affondare le navi su cui riescono a salire.

Gaki (餓鬼): sono yurei costretti a cibarsi di cose disgustose perché in vita hanno ossessivamente soddisfatto i loro vizi. Appartengono alla tradizione della religione Buddhista.

Ikiryō (生霊): e` la manifestazione del fantasma di soggetti ancora in vita, l`anima si distacca momentaneamente dal corpo, per esempio durante un coma o una grave malattia.

Jikininki (食尸鬼): anch`essi appartenenti alla tradizione Buddhista, questi yurei sono costretti a cibarsi di cadaveri sempre per aver soddisfatto ed assecondato ossessivamente i vizi.

Jibakurei (自縛霊): sono gli spiriti malinconici di persone morte per suicidio e che generalmente infestano un luogo.

Onryo (怨霊): sono spiriti vendicativi che tormentano i vivi che li hanno maltrattati quando ancora erano in vita.

Zashiki - warashi (座敷童): sono fantasmi di bambini che generalmente fanno dispetti.