Cristallomanzia

La cristallomanzia e` molto famosa, e probabilmente molte persone collegano subito a questa parola sfarzosi tendoni ed eccentrici cristallomanti. Spesso coloro che ignorano totalmente la materia pensano che sia la sfera a fornire immagini al cristallomante, che poi interpreta, ma questa credenza e` assolutamente errata. La sfera di cristallo fornisce infatti alla Strega o al cristallomante una "superficie" su cui si concentra la mente, che inizia a riempire di immagini quello spazio. La sfera non genera immagini, ma serve come punto su cui la mente si focalizza per formare immagini. Le immagini si formano nella mente del cristallomante, dunque.
La cristallomanzia non e` una pratica semplice, e richiede molto lavoro. Innanzitutto chi si avvicina alla cristallomanzia, come per le altre arti divinatorie, deve aver fatto un percorso di meditazione oltre che di studio teorico circa l`uso della sfera. In secondo luogo, ma non meno importante, sta il fatto che e` una tecnica che richiede molto esercizio.

Si consiglia di praticare la cristallomanzia in una stanza piuttosto buia e illuminata solo da qualche candela.
La sfera deve essere appoggiata su un panno nero e deve essere fissata tenendo la mente sgombra, possibilmente dopo aver fatto meditazione.
Dopo qualche minuto in cui viene fissata  la sfera avviene l`annebbiamento. Solitamente nel giro di pochi minuti l`annebbiamento scompare e possono formarsi immagini o colori.
Generalmente se l`immagine si forma in primo piano si sta vedendo una figura del presente o del futuro prossimo, se le immagini si formano sul fondo della sfera appartengono invece al passato o al futuro più lontano.
Le immagini che si formano a sinistra sono simboliche, quelle a destra reali e concrete.
Quando le immagini non sono nitide significa che l`interrogante e` influenzato da altre persone, oppure che non sa chiaramente che cosa gli interessa sapere. Può anche significare che sulla questione vertono fattori ignoti all` interrogante, sui cui peraltro non può agire.

Le prime volte potrebbe non apparire nulla, ma non e` una giustificazione dall`arrendersi e smettere di provarci se davvero si vuole intraprendere questo cammino. Alcuni potrebbero impiegarci pochi giorni ed altri dei mesi, e` una questione molto soggettiva. Le prime volte consiglio di provare per 10-15 minuti e non di più. Al posto della sfera e` anche comunemente utilizzato lo specchio nero, anche facile da realizzare con le proprie mani, tuttavia e` uno strumento che non si usa solo a scopo divinatorio e che, se gestito male, potrebbe portare a conseguenze poco piacevoli.
Secondo la tradizione la sfera deve essere perfettamente lucida e senza imperfezioni, tuttavia esistono streghe che divinano benissimo anche con palle di quarzo al cui interno sono presenti molte sfaccettature. Questo perché l`abilita` non sta nella sfera, ma in chi la osserva.
Dopo aver acquistato una sfera di cristallo e` essenziale purificarla e consacrarla secondo il proprio credo. L`esposizione della sfera alla luce della luna piena e` una pratica che consiglio moltissimo, oltre ad una regolare purificazione e carica. Generalmente la carica e la purificazione devono essere fatte una volta al mese. Non fate toccare la sfera ad altri e tenetela avvolta, quando non la usate, in un panno di seta nera.

"Can I play with madness?
The prophet stared at his crystal ball
Can I play with madness?
There's no vision there at all
Can I play with madness?
The prophet looked at me and laughed at me 

He said:
Can I play with madness?
He said you're blind, too blind to see"


(Iron Maiden - Can i play with madness?)