Stregoneria e Streghe


La Stregoneria e` una pratica attraverso la quale la Strega attinge alle energie dell` universo "manipolandole" al fine di raggiungere un determinato scopo. Spesso leggo che per essere Streghe bisogna essere per forza Wiccan, ma non e` vero. La Stregoneria si può esercitare a prescindere dal proprio credo, e tral`altro esistono anche dei Wiccan che non praticano Stregoneria. Ho letto di tutto e di più in questi anni e la cosa più brutta e` dire ad una persona interessata all`arte e` "devi per forza diventare neo-pagana se vuoi essere una Strega". Conosco Streghe eccellenti che non seguono il credo Wiccan (non sto assolutamente snobbando la Wicca, anzi, per me i testi di autori neo-pagani sono un grande punto di riferimento e ne posseggo molti).
Forse qualcuno sara` curioso di sapere a quale movimento religioso appartengo, tuttavia io non seguo fedelmente un movimento spirituale ma semmai ne incorporo diversi tra di loro per adattare le pratiche alle mie preferenze: e` importante sentirci perfettamente a nostro agio. Sono certa che esiste una fortissima energia universale d`amore che permea ogni cosa e che può assumere diversi aspetti a seconda delle credenze di ognuno. Ma questo e` il mio credo di base, ed accetto le idee diverse dalla mia.

Adesso dobbiamo definire la magia. Non mi piace sentire di divisioni nette della magia in base al suo colore, e non sono nemmeno l`unica Strega a pensarla a questo modo, anzi sono le più che cercano di chiarire questo equivoco. La magia di per se` non ha nessun colore, sono le azioni della Strega che la rendono semmai malefica, benefica, ecc.  E` una nozione base importante, sembra una sottigliezza ma non lo e`. Dobbiamo capire che la magia e` un`unica forza, e che sara` l`intervento dell`uomo a darle semmai i tipici nomi di "nera", "bianca", "rossa", "verde". Con la magia si attirano le forze della natura e dell`universo per raggiungere il proprio scopo.

Abbiamo detto che la Strega attinge alle energie dell` universo "manipolandole" al fine di raggiungere un determinato scopo, e abbiamo scoperto che sono le sue azioni a dare un aggettivo alla magia, e non viceversa.
La Strega fa uso di molteplici strumenti durante un rituale e l`utilizzo di erbe, pietre e candele rafforza l`operazione magica. Tuttavia il primo importantissimo strumento e` la Strega stessa, che se e` pratica ed ha intenzioni forti e pure può raggiungere lo scopo senza utilizzare alcuno strumento.
Quindi la Strega può usare la magia per raggiungere molteplici scopi, ed alcune purtroppo la usano per nuocere agli altri. Ed ecco che arriviamo ad un punto importante: i valori delle Streghe. La morale della Stregoneria in realtà non prevede infatti che venga usata la magia per fare del male agli altri, controllare le persone contro il loro volere e manipolare le azioni altrui. Se non siete interessanti a seguire questa regola pensando che sia semplicemente una regola che può facilmente essere infranta, vi dico che quello che facciamo nel bene e nel male ci ritorna sempre indietro triplicato. E` legge del tre in cui credo profondamente. Se proprio volete nuocere a qualcuno, sappiate che ne pagherete caro le conseguenze (soprattutto se siete neofiti e non sapete gestire queste situazioni e non sapete proteggervi. Ma anche chi e` esperto, sono certa che prima o poi la legge universale farà il suo corso).
Un altro dettaglio che a me fa piacere sottolineare perché in molti lo trascurano e` la richiesta di denaro in cambio di fatture, letture, ecc. Io lo trovo poco etico, ed anche su questo punto molte Streghe mi danno ragione. Chiedere soldi in cambio dei propri servizi magici non e` bello, e tral`altro spesso in questo modo facciamo pure la figura dei truffatori nel caso il lavoro non dovesse raggiungere l`obiettivo. Prestiamo servizio per aiutare le persone ma non chiediamo soldi, la Stregoneria non e` un lavoro. Un conto e` vendere manufatti esoterici, talismani, gioielli particolari, strumenti, candele ed erbe, un conto e` chiedere del denaro in cambio di "incantesimi preconfezionati" ecc.

Le Streghe quando si apprestano nel fare un incantesimo o un rituale devono attentamente seguire questo vademecum e tenere a mente delle regole importantissime:

- tutto ciò che facciamo ci torna indietro triplicato, nel bene e nel male (legge Karmica)
- se male non fai, fa` ciò che vuoi

- l`incantesimo deve essere eseguito se abbiamo un reale bisogno e se non ci sono altre vie per raggiungere tale obiettivo

- non si recita mai una formula se non ne capiamo il reale significato 

- non si recita mai una formula se non ci trasmette nulla e non ci lascia delle tracce emotive

- non si recita mai una formula a memoria senza avere un coinvolgimento emotivo ed una carica 

- non ci si rivolge ad entità che non conosciamo! Sarebbe come girare in un villaggio a noi sconosciuto e bussare a caso a tutte le porte che incontriamo sulla strada. Ad aprirci potrebbe essere una gentile signora oppure una persona malintenzionata.

- non si fanno operazioni magiche se non ci si sente carichi e se non si e` in buona salute

- non si fanno incantesimi senza averne valutato effetti e conseguenze. Ad ogni azione corrisponde sempre una reazione.

In conclusione un`ultima cosa: la figura della Strega e la pratica della Stregoneria spesso (ma non sempre) non godono di ottima fama a causa di persone che con le loro azioni hanno fatto del male ad altri o a causa di truffatori che chiedono denaro per servizi esoterici che, tral`altro, manco funzionano. Questo perché spesso queste persone non sono nemmeno veri appassionati di Stregoneria ma se la tirano da gran praticanti per spillare soldi alla gente. L`unica magia che sanno fare bene e` quella di sparire nel nulla dopo che gli avete dato i soldi, credetemi. Diffondere un`idea giusta di Stregoneria, non chiedere soldi in giro e non nuocere agli altri potrebbe essere un passo importante per far capire che i truffatori son pochi ma che le vere Streghe sono tante e non fanno male a nessuno.

Per approfondire, nell` Angolo della Strega troverai tutti gli argomenti base della Stregoneria.