Artiglio del diavolo (Harpagophytum procumbens): utilizzi e proprietà

L`artiglio del diavolo e` una pianta erbacea perenne dell`Africa del Sud, appartiene alla famiglia delle Pedaliacee. I suoi frutti hanno una particolare forma ad uncino da cui deriva il nome di questa pianta. Dalla sua radice viene ricavato l`estratto secco.
E` un ottimo antinfiammatorio, analgesico, ipotensivo, digestivo (stimola la secrezione gastrica) ed antireumatico, allevia i dolori muscolari, reumatismi, mal di schiena,  mal di testa e in caso di contusioni. Aiuta anche in caso di gastriti.
Per l`uso interno vengono preparate le tinture madre o le compresse, per l`uso esterno invece viene preparata una pomata. Tuttavia l`assunzione di artiglio del diavolo deve essere sotto presidio medico. Prima di curarsi con l`artiglio del diavolo bisogna sempre rivolgersi al proprio medico ed al proprio erborista di fiducia.
Harpagophytum procumbens e` ipoglicemizzante pertanto ne e` sconsigliato l`uso a coloro che soffrono di diabete e che sono già sottoposti a delle cure.
In Stregoneria viene associato ai pianeti Saturno e Marte ed e` utilizzato in incantesimi d`amore e come protezione da forze occulte.