L` edera (Hedera Helix): proprieta` ed utilizzi

Iniziamo a parlare di erbe officinali partendo dall` edera (Hedera Helix), una delle mie preferite.
Prima di parlare delle sue fantastiche proprieta`, va ricordato che le sue bacche sono velenose : contengono infatti una saponina che irrita le pareti gastriche dell` uomo (ma non degli uccelli, che invece se ne cibano durante il periodo invernale, stagione in cui l` edera fruttifica). Il suo utilizzo e` inoltre fortemente sconsigliato in gravidanza, nel periodo dell` allattamento ed in caso di allergie. Prima di iniziare ad utilizzare l` edera, in particolar modo per uso interno, e` necessario rivolgersi al proprio medico.

L` Hedera Helix e`una pianta sempreverde strisciante e rampicante appartenente alla famiglia delle Araliaceae che puo` raggiungere altezze considerevoli e che puo` vivere per moltissimi anni.
La sua prima fioritura avviene intorno ai dieci anni di eta`.
Nell` antica Grecia venivano realizzate corone di edera per cingere il capo dei giovani sposi, per propiziare un forte e duraturo legame. In altre tradizioni, invece, l` edera messa ad adornare l` uscio e le pareti di casa allontana gli spiriti maligni ed i folletti dispettosi.

In cosmetica viene apprezzata particolarmente per le sue proprieta` anticellulitiche, drenanti, coadiuvanti, tonificanti e lenitive. Viene anche utilizzata per la cura dei capelli : un infuso preparato con circa due litri di acqua e una manciata di foglie, se utilizzato come risciaquo rende i capelli piu` scuri e lucidi.
Le proprieta` dell'edera non sono finite qui : le sono da sempre state attribuite proprieta` analgesiche, espettoranti e sedative della tosse.
L` edera e` una pianta che si presta per la preparazione di oleoliti usando le sue foglie fresche o essiccate, ma essendo idrofila e non lipofila, si ottengono risultati migliori preparando un estratto idroglicerico.